Uncategorized

“Corse, liti, il mio calcio libero e la conferenza in Grecia”: Malesani, 70 anni senza filtri

Dagli inizi nel settore logistica alla Canon al tetto d’Europa, per il suo compleanno uno degli allenatori cult d’Italia si racconta alla Gazzetta: “Il mio Parma giocava come al computer, se non avessimo venduto Veron… Con Cecchi Gori qualche attrito, voleva fare la formazione. Per l’Uefa venivo dietro Ferguson e Lobanovski. Il mio errore? Accettare Verona”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner